Grazie Grazie Grazie!!!

Buongiorno☀️
Con questa foto volevamo ringraziare tutti per il supporto che ci date ogni giorno con i vostri ordini online.
Non vediamo l’ora di potervi rivedere.

GRAZIE a tutti voi, ci vedremo presto!🥰♥️

Cari amici, vista la situazione e la decisione del nostro Presidente Conte, da oggi il negozio Parmigiani resterà chiuso.
Chiudiamo per tutelarci e tutelarvi.
In questi giorni state a casa, godetevi i vostri affetti più cari.
Resteremo sempre e comunque a vostra disposizione; per qualsiasi informazione contattateci al numero Whatsapp 3662618881.
Il nostro shop online rimarrà aperto e disponibile
Ci rivedremo presto più forti di prima ♥️😘

Un tocco di rosso

Novembre 07. 2019
243
0

Scarpa Grunland Cizi in vernice bordeaux con stringhe in lurex.
Sciarpa 100% lana scozzese rosso.
Guanto Touch (utilizzabile con smartphone) grigio tenue con dettaglio pon pon pelliccia.
Cappello in feltro di lana By Guerra a tesa larga con banda in canetè corallo.

Scarpa : HÖGL tacco 5 cm punta fine

Cappello : Doria Feltro di Lana grigio tenue con nastro in seta grigio scuro

Borsa tipo Kelly in vera pelle liscia nera.

Cosa ne pensate?

Oggi Giovanni vuole proporvi un’intervista speciale ad un professionista della calzatura, specializzato in scarpe e soprattutto appassionato. Per fare ciò, si è recato nel paese ancora oggi considerato polo centrale della calzatura 100% MADE IN ITALY: PARABIAGO.

Carlo, il calzolaio che da anni opera nel mondo della calzatura parabiaghese, sia nella produzione che nella riparazione, ha accettato l’invito del nostro Giovanni per una breve intervista:

Da quanti anni risuoli scarpe?

Dal 2005, anche se lavoro nell’ambito della calzatura da più di 50 anni. Per i primi 25 anni ero capo fabbrica, e dopo, per altri 26-27 anni ho fatto il modellista. Andato in pensione nel 2005 mi sono messo a lavorare come calzolaio per amici e parenti e nel tempo in cui non faccio riparazioni produco borse, cinture e piccola pelletteria. Dal 2017 sto insegnando il mestiere ad una ragazza molto appassionata e volenterosa di apprendere l’arte del recupero della scarpa.

Negli ultimi anni com’è cambiato il lavoro?

Il lavoro, purtroppo, tutti gli anni diminuisce. Colpa del consumismo, colpa delle mode in continuo movimento. I giovani acquistano scarpe ‘usa e getta’, con fondi sintetici a discapito delle tradizionali scarpe con fondo di cuoio, che ormai non si usano più. Questo ha causato una diminuzione netta del nostro lavoro.

Forse questo accade perché la gente non sa che i fondi gomma/sintetici sono riparabili.

Sì molte persone non sono al corrente dell’esistenza di nuove tecnologie e colle ad alta tenuta che permettono di riparare questi fondi. Un altro problema reale è che questi nuovi fondi, in poliuretano o caucciù, si consumano molto meno del cuoio.

La riparazione più difficile che hai fatto?

La riparazione più difficile? Non lo so. Di sicuro ci sono riparazioni più difficili di altre. Ne ho fatta una oggi con una suola tagliata in due parti, non son difficili ma richiedono molto lavoro. Ogni riparazione è diversa.

Parabiago, polo della calzatura Milanese, come sono cambiate le produzioni? Esistono ancora aziende realmente artigianali?

Una volta era il reale polo della calzatura, ora la maggior parte dei calzaturifici ha chiuso o decentralizzato la produzione all’estero. Resistono ancora due o tre firme. Aziende realmente artigianali ce ne sono poche.

Consigli da dare ai nostri lettori?

Consiglio a tutti di prestare attenzione sempre alla qualità delle scarpe, ai suoi componenti naturali ed alla provenienza. Un prodotto marchiato made in Italy, curato nei piccoli dettagli ricercati, può aiutare le nostre aziende a continuare a produrre sul nostro territorio. Inoltre, affidarsi e farsi consigliare da un buon rivenditore può essere la soluzione migliore 😉

Oggi vogliamo proporvi un tutorial su come dare una rinfrescata ai vostri cappelli di feltro, rimasti nell’armadio per tutto il periodo estivo.
Il nostro Giovanni vi svelerà un segreto mostrandovi come, in pochi piccoli passaggi, sia possibile ridar forma ad un vecchio cappello.
Buona visione 😉

Una ventata di colore e allegria!!
Ombrelli colorati in via Pretorio, grazie alla creatività e allo sforzo dei negozianti della via.
Gli esercenti hanno fatto rete per regalare ad uno dei salotti più carini della città un allestimento che catturi lo sguardo.
Che dire..Venite a farvi un Selfie 😉

Outfit anni ’40

Luglio 07. 2018
353
0

Abbinamenti per un look d’altri tempi…ma sempre attuale!

Scarpa: derby wilson color cuoio
Cappello: panama a tesa corta
Cintura: pelle pieno fiore color cuoio

Che ne pensate?

page 1 of 2